Mi presento

- Che lavoro fai? Di cosa ti occupi?

Sono un web product manager [ogni volta che mi fanno questa domanda mi chiedo perchè non ho fatto un mestiere che ha una definizione semplice e puntuale. Che sò: idraulico, giardiniere, falegname, dottore, avvocato...]. Lavoro da un paio di anni in Banzai Consulting e sono appassionato della mia professione. Questo blog è nato per pura deformazione professionale ed oramai mi ci sono affezionato ;-)

twitter

I Miei Tweet

CrowdSourcing

Tags

"Migliaia di collaboratori, nessuno stipendio", per metterla come piace alle aziende. Vetrina globale e inedita per il proprio talento, secondo l'ottimismo della volontà della forza lavoro. Il crowdsourcing è il sogno realizzato dell'"intelligenza collettiva" e l'incubo in carne e ossa dei sindacati. Sintesi di crowd (folla) e outsourcing (la pratica di affidare all'esterno alcune attività) si realizza "quando una compagnia chiede a una comunità indistinta di svolgere per suo conto un compito prima affidato ai propri dipendenti", secondo il fortunato conio di un giornalista di Wired.
Leggi tutto
Sono un caso vivente della tipologia di nuova figura professionale presentata nell'articolo di Repubblica, sezione Tencologia&Scienze. Se volte vi autorizzo a fare esperimenti su di me...

Comments (6)

Cacchio Aitan, quante riflessioni e considerazioni apre questo post!
Così, d'amblè, la prima cosa che mi viene da dire è: "ma che le aziende di profitto sono cambiate negli ultimi 10 anni?". Direi proprio di no. Anzi, a parte delle rare eccezioni, il concetto del costi bassi e profitti alti non risparmia nessuno. Riflettendo sui conti aziendali, il costo del lavoro (in costante e progressiva diminuzione) non è la voce che incide maggiormente, ma continua a rappresentare una preoccupazione, nonostante la (incompleta) flessibilità ed i bassi costi dell'alta professionalità dei paesi più poveri (per non parlare della manodopera). Non è una questione di occidente ed oriente o di nord e sud, ma credo sia una questione di mentalità, il cui cambio ha bisogno di tempi e di passaggi. Il "crowdsourcing" è una "paraculata" degna del miglior venditore di pozioni magiche, più che l'idea la sua appropriazione per fini aziendali. Visto che voi lo fareste comunque, vi doniamo e vi facciamo vivere il marxiano "finish"...e chi lo sa che non rientriate nelle nostre grazie o imparate a mettervi in proprio. La sensazione orwelliana , da "fattoria degli animali", incombe, ma non è il concetto ad essere sbagliato è il suo (ab)uso. Wikipedia è un esempio di "crowdsourcing" sicuramente diverso da ebay. Lo sfruttamento dell'opensource e del "lavoro distribuito" uccide entrambi o quantomento le loro buone intenzioni creative.
La creatività (forma, fruizione, ecc...) sta cambiando, il lavoro (organizzazione, concetto, ecc...)
sta cambiando, mentre quello che sembra immutabile è il concetto di profitto e di acquisizione dei profitti secondo una mentalità tardo industriale più che post-industriale.
Il cambiamento o l'abbattimento del profitto segnerebbe irrimediabilmente il nostro tempo,
nel frattempo dal "diario postumo di un lavoratore flessibile" di Gallino hanno girato questo documentario Http://www.docume.org/page/schedafilm.asp?id=105
che verrà scoperto da qualche archeologo mediatico del quarto millennio

E' una paraculata? Credo di si almeno allo stato attuale dell'economia. Vista in positivo è una proiezione di quello che potrebbe diventare l'economia o meglio una parte di essa. Quella che è stata battezzata dalla stampa come 'new economy'. La questione è come dici tu di abuso di quella che vuole essere una Rivoluzione Culturale e Digitale. Si sta cercando di cambiare le abitudini e gli stili di vita ma i Potenti (le aziende) cercano di trarne come sempre profitto in un ottica di speculazione e sfruttamento...Forse siamo una delle generazioni di mezzo e quindi in piena fase di mutamento.

Hallo I absolutely adore your site. You have beautiful graphics I have ever seen.
»

I find some information here.

Looks nice! Awesome content. Good job guys.
»

Your website has a useful information for beginners like me.
»